Come preparare il caffè espresso

Lo dice il nome: un espresso va preparato al momento, e gustato subito. Lo si ottiene facendo passare per 25-30 secondi un getto di acqua calda sotto pressione (9 o più atmosfere) attraverso uno strato di sette grammi di caffè macinato sottile e pressato. Il risultato è un concentrato - non più di 30 ml - di puro piacere gustativo.

Per i conoscitori, l’espresso è la quintessenza del caffè: la preparazione che esalta pienamente la ricchezza di note aromatiche, unendole alle sensazioni vellutate procurate dalla crema. 
Un espresso perfetto è un piccolo miracolo di chimica e fisica. Un fatto di scienza e di arte insieme.

L'arte dell'espresso

Nella sua completezza, il rito della preparazione dell’espresso parte dalla macinatura del caffè in grani, che andrebbe fatta al momento.
L’arte del barista, o dell’intenditore, consiste nel calibrare la macinatura, nel pressare giustamente la polvere di caffè nel filtro, nell’estrarre la bevanda alla giusta temperatura, alla giusta pressione e per il tempo esatto.